Cerca nel blog

sabato 19 luglio 2008

Walter Nudo

Ieri ho ascoltato tutto il discorso di Veltroni che parlava a Milano. Ha urlato per lungo tempo che "l'Italia sta precipitando, e lo dico con cognizione di causa". E poi si è lamentato "per la china intrapresa dal governo Berlusconi che con un emendamento si appresta a diminuire l’obbligo scolastico a 14 anni".
A Walter, che l'Italia sta precipitando la sanno tutti i cittadini che si aspettano la risoluzione da questo governo, perchè quello che tu non dici è che il precedente governo è quello che ci ha cacciato in questa situazione. Ma lasciamo perdere, pensiamo all'oggi: Io, dal tuo discorso, mi aspettavo proposte che aiutassero in tal senso, e tu di cosa mi parli? dell'obbligo scolastico a 16 o 14 anni? E chi se ne importa?
Walter, per cortesia, lavora per il Paese, dà l’esempio. Proponi tagli a Provincie, Comunità Montane e consulenze varie, proponi liberalizzazioni. Incalza il governo su questo terreno e vedrai che il Paese capirà. Altrimenti sarai pure il Governo ombra, ma avrai dato le dimissioni dal Paese.
Walter, il Paese ti vuole bene, basta poco, (a Napoli si dice ) cche ce vo'.

2 commenti:

fioredicampo ha detto...

Non è molto facile volere bene al "premier ombra" di un inutile quanto ridicolo "governo ombra". Veltroni non fa opposizione, non fa proposte, non fa niente.
Tuttavia, pur non difendendo il precedente governo che poco ha fatto (o potuto fare) di quello che aveva promesso, mi permetto di far notare che è stato in carica solo due anni e che i "danni" che ci fanno precipitare sono stati causati, in gran parte, dal governo ancora precedente (quello di Berlusconi).
Tutti vorremmo sentir parlare della soluzione dei nostri problemi: per esempio come arrivare a fine mese con una stipendio che ha perso gran parte del suo valore. Ma questo pare non interessare nessuno, forse a parole... ma fatti non se vedono e non se ne vedranno e dei processi del premier non è che ce ne freghi tanto....
Un saluto da Fioredicampo
PS sono di sinistra... quella che non esiste più.

nico ha detto...

Ciao Gianna, ho molta stima per le persone che non usano mezzi termini e vanno diritti alle questioni vere, per questo sono addolorato che, per il momento, la Sinistra sia fuori dal Parlamento.
Io non ho una forte connotazione politica; non posso dire che sono di sinistra, ma neppure di destra, cerco da vent'anni qualcuno che ci possa togliere da questa situazione di degrado che dura da tanto e va sempre più peggiorando.
L'ho sperato con il precedente governo, ora lo spero con questo; dopo c'è solo la rivoluzione.
Grazie per essere passata per il mio blog. saluto, Nicola