Cerca nel blog

mercoledì 30 luglio 2008

Mah!

Il Corriere on line titola: "Sicilia: si ribalta gommone, vittime."
Ma letta la notizia sappiamo che il gommone era a 160 miglia a sud di Lampedusa, in acque libiche e che i naufraghi sono stati soccorsi da due motopescherecci italiani che li stanno portanto verso Lampedusa dove verranno presi in consegna dalla Guardia costiera italiana.
Ma allora, se si è rovesciato in Libia perché si titola "Sicilia, si ribalta gommone"? Che c'entra la Sicilia? E' in acque libiche!
A parte la continua disinformazione, qui si vuole evidenziare che appena questi disperati partono dalla Libia, siano già considerati "immigrati italiani". Tanto è vero che, come dimostrano anche i titoli, il gommone si rovescia in Libia, ma per noi è come se fosse naufragato in Sicilia.
Curioso, vero? Non è la prima volta che succede.
Allora perché aspettare che questi poveracci corrano il rischio di naufragare in acque libiche; andiamo a prenderli direttamente alla partenza. Anzi, raduniamoli tutti a Tripoli, poi organizziamo una gita collettiva su una bella nave e così loro risparmiano, si evitano rischi ed il viaggio è tranquillo. No?
E poi l'Europa dice che siamo razzisti e violenti nei confronti degli extracomuntari.
Mah.

2 commenti:

fiore ha detto...

Quando ho saputo he era avvenuto in acque libiche ho pensato esattamente la stessa cosa!
Un abbraccio.

nico ha detto...

Pensi che si possa risolvere?
ciao, un bacio