Cerca nel blog

sabato 26 luglio 2008

Ma perchè?

Fino ad oggi funzionava così: se un'azienda ti faceva più contratti a termine consecutivi, dopo 3 anni l'azienda era costretta ad assumerti a tempo indeterminato.
Con la nuova norma, invece, l'azienda potrà andare avanti per sempre con contratti a termine. Se viene "beccata" dovrà pagare una multa che potrà andare da 2,5 a 6 mensilità.
In altre parole i contratti restano a tempo determinato e si potrà andare avanti a tempo indeterminato.
I sindacati non volevano il tempo indeterminato? Sono stati accontentati anche loro.
Quanto è buono questo Berlusconi.
Almeno ci vuole spiegare perchè?
C'è da fare una rettifica: leggendo meglio, si capisce che la norma non vale per il futuro ma solo per le cause già in corso. Ancora peggio: E' una sanatoria a favore delle aziende.
Non ci posso credere che l'abbia proposta il governo.

3 commenti:

fiore ha detto...

Avevo scritto un commento anche qui, ma forse ho sbagliato qualcosa.
Cercherò di ripetere: è una strategia per rendere il lavoro ancora più precario e i lavoratori sempre più ricattabili.
Un abbraccio:-)

Anonimo ha detto...

... infatti non l'ha proposta il Governo, bensì l'apposita commissione parlamentare.
Ciao.
Rodolfo

nico ha detto...

C'è sempre qualcosa che non torna.
Si lamenta il PD, l'IdV, l'Udc, Sacconi e Brunetta.
A quale partito appartengono le persone che fanno parte della commissione parlamentare?