Cerca nel blog

sabato 6 marzo 2010

Somma Giustizia è Ingiustizia

Torno sulla vicenda della presentazione delle liste dei candidati per le elezioni regionali per ribadire che le leggi e le regole vanno rispettate, la forma è sostanza. Sbaglia chi lo nega.
Ma la forma non può divenire formalismo irragionevole che nega la sostanza e la finalità della legge e la finalità della legge è chiara: La raccolta delle sottoscrizioni è richiesta dalla legge per evitare che si presentino alle elezioni formazioni politiche assolutamente prive di rappresentatività.
Ora qualcuno potrebbe sostenere che il Pdl è un partito privo di rappresentatività, laddove alle ultime elezioni ha avuto tra il 35 ed il 38%?
Questo è ciò che Berlusconi ha spiegato a Napolitano e, se questo non lo capisce la magistratura amministrativa, e non lo riconoscono neppure i giudici dell'appello, un decreto interpretativo
è quello che ci vuole per fermare questi magistrati che applicano la somma giustizia.
Perchè ve la prendete con Napolitano?
Mi piace ricordare Terenzio: Ius summum saepe summa est malitia: somma giustizia equivale spesso a somma malizia.
La locuzione indica che un’applicazione acritica del diritto – che non tenga conto delle circostanze a cui le sue norme devono essere applicate nel singolo caso, e delle finalità a cui esse devono tendere – può facilmente portare a commettere ingiustizie o, addirittura, costituire strumento atto a perpetrare l’ingiustizia.

Questo un pm lo sa, ma leggete i commenti dei nostri eroi:

Donadi (Italia dei Valori):
Il comportamento di Napolitano è simile a quello di Vittorio Emanuele III che non ebbe il coraggio di impedire la Marcia su Roma e chinò la testa. Ieri notte il presidente della Repubblica ha chinato la testa.
Costantini (Italia dei Valori):
Questa notte e’ morta la democrazia in Italia, seppellita da un Governo che, con il contributo del Presidente della Repubblica, ha cambiato le regole del gioco
De Magistris (Italia dei Valori)
Per raccontare l’operato di Berlusconi in queste ultime ore si potrebbe prendere spunto dal titolo di un celebre film: ‘Mussolini ultimo atto’. Il dl salva liste PdL e’ un atto eversivo e tirannico che potra’ trasformarsi in un precedente nefasto per la tenuta democratica del Paese. Siamo al punto di rottura dell’equilibrio della Repubblica, al massacro del diritto e della Costituzione, di fronte a cui il Capo dello Stato china la testa e si dimostra accondiscendente
Di Pietro (Italia dei Valori)
Bisogna capire bene il ruolo di Napolitano sul dl salvaliste, una “sporca faccenda”, per valutare se non ci siano gli estremi per promuovere l’impeachment nei suoi confronti per aver violato il suo ruolo e le sue funzioni. Di fronte a un golpe – ha detto Di Pietro che ha partecipato a un presidio del suo partito di fronte alla prefettura di Bologna – bisogna reagire nell’unica maniera possibile, con un’insurrezione democratica popolare.Il dl e’ un golpe di Benito Berlusconi

E questi erano pm; non ci resta che pregare di non capitare mai ad avere a che fare con la giustizia.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

ho trovato un'altra locuzione.
Cicerone: Summum ius, summa iniuria.

Il cui significato letterale è “somma giustizia, somma ingiustizia”, oppure “il massimo del diritto, il massimo dell’ingiustizia”.
Ovvero il diritto più intransigente come la burocrazia più esasperata, diventano somma ingiustizia.

In pratica scende in piazza la parte sbagliata.

Angelo D'Amore ha detto...

E Napolitano non fu piu’ comunista.
Io per la seconda volta, non votero’. Mi sentiro’ davvero libero, autonomo, indipendente.

Luca M ha detto...

La maggioranza ha un problema e come lo risolve? Creandosi una legge apposita. Sono leggi ad personam/s, lo vogliamo ammettere o no?!
Ovviamente potete tirare fuori tutte le citazioni e locuzioni del caso per difendere Berlusconi (e questo rende gli elettori del Pdl dei fan accecati dal loro idolo) e alterare totalmente la verità dei fatti.

Se io ritardo nella presentazione di una qualsivoglia domanda secondo voi cosa accade?!
Quindi perchè la legge vale solo per me e non deve valere per loro? Perchè hanno il potere di fare quello che gli pare paralizzando, tra l'altro, l'opera del Governo per sistemare le porcherie da loro stessi commesse?

Finchè li votano fanno bene a fare quello che fanno. É il popolo dei fan che proprio non riesco a concepire!

Claudio ha detto...

Per Luca. Se rileggi il post con attenzione forse capirai le motivazioni dell'approvazione di Napolitano al decreto INTERPRETATIVO (cioè che chiarisce quello che la legge ATTUALMENTE in vigore dice e non ad personam). Se ancora non riexci a capirlo, mi sa che sei tu, e quelli come te, che sono accecati dal fanatismo

nicola ha detto...

Ciao Luca M,
io scrivo su questo blog per comunicare con più persone possibile, ma con taluni è inutile rispondere.

Giorgio ha detto...

sono allibito...ma voi pensate veramente che dietro questa faccendaccia ci sia solo un vizio di forma? Mi sembra un insulto al popolo italiano, che assiste attonito al funerale della democrazia. Quando al governo ci sono solo dei faccendieri e le istituzioni sono inquinate dalla mafia, non c'è troppo da stare allegri. Ricordatevi che nell'ultimo anno la corruzione è aumentata del 226%e ora col federalismo, senza abolizione (anzi ne istituiranno altre 19)delle province ne vedremo delle belle. Rassegnatevi: il PDL ha al suo interno delle guerre intestine molto + pericolose di quelle dell'ulivo, il berlusconi-attak non funziona+.Prima di Natale faremo la fine della Grecia..e saran dolori per tutti...altro che abolizione dell'ici ...

Luca M ha detto...

Primo:
"te e le persone come te"??? chi sarebbero!? Chi sono io? Cosa sai tu!? Questo qualunquismo non aiuta di certo il dialogo.
Secondo:
non credo ci sia nessuno che neghi l'ampio consenso popolare del Pdl. Io me ne stupisco e me ne continuo a stupire sempre più (posso?).
Terzo (e torniamo al merito del discorso):
Chiamatela pure interpretazione, nei fatti è una forzatura della norma, una deroghetta, toh. Il punto è che, come al solito, se ci sono problemi ecco che si interviene per vie normative sfruttando il potere politico.

Se ci sono delle leggi vanno rispettate, come giustamente apriva il post.
Poi se c'è qualcosa che non va, si interviene una volta che si è riscontrato il problema e non dopo che ho infranto la legge.

Un esempio: personalmente ritengo il limite dei 50km/h una cosa poco sensata. Se voglio che cambi il limite dovrei muovermi in tal senso prima e non dopo aver ricevuto la multa, sennò sarei un paragnosta!

Tutto qui.

Se infine mi dici da che tipo di fanatismo sarei affetto mi farebbe comodo. Sempre meglio essere informati.

@nicola.
probabilmente hai ragione, devo aver sbagliato a scrivere un commento contro..porta pazienza e cerca di portare la forza della tua ragione invece di tirare i remi in barca, ok?

nicola ha detto...

x Luca
scusa cosa avrei da dire ad uno che mi ritiene elettore del Pdl, che, accecato dal mio idolo, altererei la verità dei fatti?

nicla ha detto...

x Giorgio
vorrei ricordargli che nella relazione ove veniva riportato che la corruzione è aumentata del 226%, non si parlava del governo, ma delle pubbliche amministrazioni; in particolare, nella graduatoria al primo posto c'era la Toscana.
Siccome Giorgio non è più allegro da quando al governo ci sono solo dei faccendieri e le istituzioni sono inquinate dalla mafia, forse lo renderà allegro sapere che la regione più corrotta è la Toscana.

Luca M ha detto...

@nicola
forse non mi sono spiegato bene: non tutti coloro che votano Pdl sono dei fans di Berlusconi, ci mancherebbe che in Italia un terzo della popolazione sia accecato da questo personaggio. Ognuno ha chiaramente una corrente di pensiero che la porta verso partiti di destra, centro o sinistra, su questo non ci piove e fortunatamente è così.

I fan sono quelli per cui comunque sia, nonostante tutto quello che combina, va bene:
- ci fa fare figuracce a livello internazionale? Fa parte del personaggio!
- va a mignotte? Meglio che andare a trans!
- corrompe avvocati? Mah, il tg ha detto che è stato assolto, e poi si sa ci sono i comunisti in ogni dove!
- ha fatto questo? sì ma nel'anno xxxx l'opposizione ha fatto quello!

Difendere sempre e comunque un personaggio è un grave sintomo di mancanza di raziocinio.
Ora, vedi tu in che categoria vuoi rientrare, se nei fan o in chi smuove (a mio parere giustamente) delle critiche sul presidente del consiglio pur essendo fedele al Pdl.

I fatti sono quelli che possiamo vedere. É altresì possibile che io, in quanto non simpatizzante dell'azione governativa senta una sola campana e conosca solo parte dei fatti. Per questo è importante confrontarsi.